ASI TV | Come ti dipingo il rover marziano
https://www.asitv.it/media/vod/v/5007/video/come-ti-dipingo-il-rover-marziano


Nel 2020, un robottino di ultimissima generazione inizierà il suo viaggio verso il pianeta rosso: è il rover Mars 2020, missione targata Nasa che cercherà tracce di vita su Marte. Da tempo si sente parlare di questa nuova impresa marziana, dei suoi ambiziosi obiettivi scientifici e delle sue sfide tecnologiche. Ci sono però alcuni dettagli meno noti, eppure che tengono impegnate squadre di tecnici e ingegneri, senza dimenticare un tocco artistico: uno degli aspetti che curiosamente richiede più lavoro riguarda infatti la colorazione del rover. Il look di Mars 2020 dipende da una serie di parametri molto precisi: ad esempio, la pittura utilizzata dovrà resistere a temperature vicine a quella di un forno, ma anche a temperature più fredde di quella registrata in qualunque punto del nostro pianeta. Per questo, la Nasa ha messo a disposizione una speciale struttura, la paint building, dove finita la prima fase di assemblaggio è stato trasportato lo scheletro di Mars 2020. Qui è iniziata la lavorazione di alcune pitture speciali, pensate per le diverse condizioni marziane: il risultato è un’elegante vernice bianca, della densità giusta per rivestire perfettamente il rover senza quantità in eccesso. A questo punto si è dato il via alla colorazione, non prima però di aver pulito meticolosamente la scintillante superficie di alluminio del rover, eliminando qualunque traccia di polvere. Ecco che piano piano Mars 2020 ha preso colore: e dal momento che si tratta di un pezzo unico, gran parte del lavoro è stato fatto a mano. Una vera opera di artigianato, che per arrivare fino a qui ha richiesto circa 5mila ore di attività. Ne serviranno altrettante per completare il capolavoro, e rendere Mars 2020 pronto per il suo viaggio marziano.


ASI Agenzia Spaziale Italiana, 2015