ASI TV | Il lungo puzzle di ELT
https://www.asitv.it/media/vod/v/4374/video/il-lungo-puzzle-di-elt


Sarà il telescopio ottico più grande al mondo con uno specchio primario di 39 metri, sito nel deserto cileno di Atacama. Stiamo parlando del Extremely Large Telescope dell’Eso, che secondo i piani sarà operativo tra sei anni. Ma come si realizza lo specchio di un telescopio così grande? A svelarcelo, un video rilasciato dall’eso che mostra gli step iniziali dell’assemblaggio, nei quali è avvenuta la fusione dei primi sei segmenti esagonali, ciascuno largo 1,4 metri e spesso solo circa 5 centimetri. Il materiale di cui sono composti è ceramico a basso coefficiente di espansione, in grado di resistere a grandi variazioni di temperatura. Una volta fusi, i blocchi dei singoli segmenti verranno lasciarti raffreddare e subiranno successivamente un nuovo riscaldamento prima di essere levigati e lucidati su tutta la superficie ottica. Per completare il puzzle ne mancano ancora 792 ma questo inizio ha segnato un traguardo importante e consentirà ai tecnici di verificare ed ottimizzare il processo di produzione. Lo strumento vanta una forte componente made in italy, nella progettazione e costruzione della cupola all’interno della quale verrà montato il telescopio e nella strumentazione d’avanguardia, e permetterà agli astronomi di spingere lo sguardo dove fin’ora nessuno è mai arrivato, studiando i pianeti extrasolari


ASI Agenzia Spaziale Italiana, 2015