ASI TV | Menomale che c'è Copernicus
https://www.asitv.it/media/vod/v/2866/video/menomale-che-c-e-copernicus


Metano + 0,3 e anidride carbonica più 0.5 %. Non è una miscela chimica, ma le percentuali di aumento di metano e anidride carbonica nella nostra atmosfera. Il dato, preoccupante, è emerso nel corso del Simposio di Praga Living Planet dell’ESA, meeting internazionale che pone l’attenzione sull’innalzamento dei livelli di emissione di gas a effetto serra. L’allarme è stato lanciato grazie all’analisi dei dati del satellite Europeo Envisat e giapponese GoSat. Il dato conferma quella realtà che ha portato alle scelte compiute nel vertice per l’ambiente COP21, svoltosi lo scorso dicembre. E in questa sfida per la salvaguardia dell’habitat che permette alla vita di esistere sul nostro pianeta, un ruolo importante lo svolgeranno i satelliti di osservazione della Terra, come recentemente ribadito dall’agenzia spaziale italiana durante il festival dell’energia 2016 a Milano. Il nostro paese è sempre stato sensibile al tema, almeno dal punto di vista spaziale, il primo al mondo a dotarsi di una costellazione di osservazione della Terra, Cosmo SkyMed, la cui eredità è raccolta dal sistema europeo Copernicus, una flotta di satelliti dalla poliedrica capacità visiva, dal radar all’interferometria il cui completamento è previsto per il 2021


ASI Agenzia Spaziale Italiana, 2015