ASI TV | L'Italia va a razzo
https://www.asitv.it/media/vod/v/2824/video/l-italia-va-a-razzo


Italia a tutta propulsione. Una full immersion nel mondo dei lanciatori che chiama in causa l’Europa dello spazio e strizza l’occhio alle eccellenze industriali del nostro Paese: è in corso al Marriot Park hotel di Roma lo Space Propulsion 2016, quinta edizione del meeting dedicato al trasporto spaziale, organizzato dalla Associazione Aeronautica di Francia, ESA e CNES, con lo scopo di supportare la preparazione delle future attività e il piano d’azione per l’accesso europeo indipendente allo spazio. L’evento, in svolgimento dal 2 al 6 maggio coinvolge scienziati e ingegneri europei ed ospita i rappresentanti delle maggiori istituzioni spaziali europee: Roberto Battiston per ASI, il Direttore Generale di ESA Johann Dietrich Worner e il Presidente della 3AF Michel Scheller. Quello della propulsione spaziale è un tema importante per i paesi membri ESA: l’obiettivo sarà garantirsi un accesso indipendente all’orbita nell’era post Shuttle dribblando il monopolio della Soyuz, per conquistare in modalità autonoma target futuri come Marte o la Luna. Alla realizzazione della famiglia di lanciatori europei – come l’Ariane o il Vega - ha preso parte anche l’Italia attraverso il contributo dell’azienda di Colleferro Avio alla realizzazione dei motori dei due razzi oggi operativi e allo sviluppo delle evoluzioni tecnologiche delle navette del futuro. Lo stabilimento Avio è stato tappa inoltre della visita romana del DG ESA Worner, un punto chiave nella mappa europea dell’accesso allo spazio, in grado di raccontare una storia italiana di successo.


ASI Agenzia Spaziale Italiana, 2015